Cosmesi dentale

ESTETICA in odontoiatria A CATANIA
e gravina di catania

Nei paragrafi di questa pagina ci occuperemo di tutto ciò che riguarda l'estetica del viso, con uno sguardo particolare nei confronti di denti e gengive, ma anche delle zone del viso situate nelle immediate vicinanze della bocca. 
Scarica e stampa la brochure

L'estetica del viso e la cosmesi dentale

L’estetica del viso è l’ultima frontiera per lo studio odontoiatrico: integrare una bocca perfetta in un adeguato contorno è certamente il metodo  migliore per qualificare il livello delle terapie e dei servizi dello studio in un’ottica di fidelizzazione dei pazienti, presenti e futuri in quanto vi è una grande attinenza tra la pratica odontoiatrica e la medicina estetica.
ll successo in odontoiatria dipende ormai sia dalle cure endorali che extraorali interessanti anche labbra e volto.

Le Faccette

cosmesi dentale
Le faccette dentali rappresentano uno dei risultati migliori dell’odontoiatria estetica moderna. Sono anche conosciute con il termine "faccette estetiche" e consistono in sottili (il loro spessore medio si aggira intorno ai 0,5-0,7 mm) lamine in ceramica che vengono applicate sulla superficie esterna dei denti anteriori.
Le faccette sono sottili gusci di ceramica: applicate sulla superficie esterna del dente, ne mascherano imperfezioni legate al colore, alla forma o alla posizione.

Brillantino

Quello del brillantino sul dente  è un trend che si è affermato da svariati anni ,questo viene generalmente applicato su uno dei due incisivi laterali facendolo semplicemente aderire al dente con un’apposita colla.
brillantino denti

Sbiancamento

sbiancamento denti
Come ottenere lo sbiancamento:
1) Pulizia Denti (detartrasi)
L'ablazione del tartaro o detartrasi consiste nella rimozione meccanica dei depositi di tartaro sui denti utilizzando uno strumento odontoiatrico: l’ablatore. Tale strumento può anche essere elettrico, ad ultrasuoni.

2) Una prima seduta di sbiancamento
Lo Sbiancamento professionale consiste nell’applicazione sui denti del paziente, di apposite sostanze sbiancanti a base di perossido di idrogeno o perossido di carbamide ad alta concentrazione, che vengono attivate da una sorgente di energia esterna rendendo disponibile il principio attivo sulla superfice del dente, ma per un periodo di tempo limitato.

3) Cosa evitare dopo
Dopo il trattamento sbiancante bisogna evitare, per almeno 48 ore, cibi e bevande tipo caffè, thè, vino rosso, liquirizia, ecc. Per evitare l’ipersensibilità dentinale, che può verificarsi, è meglio evitare gli agrumi o bere liquidi acidi.

laser sbiancamento denti

Radiofrequenza

La radiofrequenza viene utilizzata in ambito medico ed estetico per contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo. Questo strumento non invasivo nè doloroso è indicato, infatti, per migliorare la qualità della pelle attenuando i principali inestetismi legati all’età quali ad esempio rughe, cellulite o presenza di tessuti meno elastici o poco tonici.
Bastano poche sedute di radiofrequenza per iniziare a vedere risultati visibili. 
Le onde elettromagnetiche, infatti, riattivano il sistema linfatico e incentivano la produzione naturale del collagene e dell’acido ialuronico. Grazie all’ossigenazione naturale, questa metodologia non invasiva permette di ottenere un buon effetto lifting e di migliorare la micro-circolazione cutanea e linfatica. Grazie allo sviluppo del calore, infine, tonifica in profondità i muscoli e i tessuti.
Il numero di sedute necessarie per ottenere un risultato ottimale varia a seconda della tipologia di pelle, del livello di invecchiamento cutaneo e dell’estensione della zona da trattare. I risultati della radiofrequenza tendono ad essere duraturi nel tempo, ma generalmente sono necessarie più sedute a distanza di tempo.

Filler

I filler rappresentano una vera e propria rivoluzione nel campo della medicina estetica volta al ringiovanimento del volto: sono riempitivi che correggono rughe e cicatrici infossate e modificano forma e volume di labbra e zigomi. In commercio ne esistono moti tipi, diversi per composizione e conseguentemente differenti per risultati, vantaggi e svantaggi.
Il tipo di filler ad oggi più utilizzato è a base di acido ialuronico, un normale componente della matrice intercellulare. Si tratta di un gel viscoelastico derivato da un polimero naturale dell’acido ialuronico e prodotto per sintesi batterica. Le iniezioni di acido ialuronico, richiamando numerose molecole d’acqua, riempiono le rughe, inducono un aumento di volume di labbra e zigomi e ridonano idratazione ed elasticità alla cute.
trattamenti viso con filler
QUANTO DURA: poiché l’acido ialuronico è normalmente presente nel nostro organismo, i filler che lo contengono sono esenti da rischi di reazioni allergiche, ma danno risultati di durata limitata poiché l’acido viene progressivamente riassorbito. Il trattamento consiste in una serie di iniezioni effettuate con un ago estremamente sottile nello spessore del derma. L’effetto dura circa 6-8 mesi, dopo i quali è possibile ripetere il trattamento.
 Inviate subito un messaggio tramite l'apposito modulo di contatto per informazioni e preventivi
Share by: